Edema maculare diabetico

Complicazione del diabete

Un edema, in generale, significa un accumulo di liquidi all’interno di un tessuto del corpo, che può essere localizzato praticamente ovunque; per macula si intende la retina dell’occhio, la parte deputata a ricevere le immagini dall’esterno e trasformarle in impulsi elettrici che vengono inviati al cervello attraverso il nervo ottico per essere decodificate e ricostruite come immagine, il bene della vista, in altre parole.

Diabetico è chi soffre di Diabete, una malattia a larghissima diffusione che è parte dei problemi metabolici. Ecco che analizzando parola par parola abbiamo in buona sostanza dato definizione al titolo di questo articolo; si comprende, quindi, che nel diabetico possono insorgere problemi alla vista provocati da accumulo di liquidi nella retina ma a questo punto occorre andare a conoscere meglio questo problema, quali sono le conseguenze e come risolvere.

Nell’edema maculare diabetico, a causa dell’eccesso di zuccheri nel sangue, con meccanismi biochimici complessi che non affrontiamo, i liquidi si accumulano e  fuoriescono  dai vasi sanguigni presenti nella retina  provocandone il rigonfiamento. Non sempre il rigonfiamento interessa tutta la retina, frequentemente l’edema si localizza in punti della retina e in questo caso si parla di “Edema focale”; diverso è il caso dell’edema che interessa la generalità della retina, prendendo la definizione di Edema diffuso.

In alcuni casi il liquido si può insinuare nei diversi strati di tessuto della retina, allontanandoli tra loro e dando luogo a numerose “Cisti”, l’edema maculare cistoide. Le cause sono da ricondurre essenzialmente al diabete che compromette il funzionamento di vene, venuzze e capillari provocando una carenza di ossigeno che, attraverso altri meccanismi, aumenta la permeabilità dei vasi sanguigni, quindi la fuoriuscita di liquidi che si riversano nei tessuti. Un edema maculare diabetico trascurato, non trattato specificamente ha la potenzialità di farti perdere la vista.

Sintomi e cura Edema maculare diabetico

Chi soffre di questa malattia noterà un offuscamento della vista, l’alterazione dei colori, un’alterazione delle forme e la necessità di più luce rispetto al passato per lo svolgimento di varie attività come leggere, scrivere e anche nella guida dell’auto ti rendi conto di avere più difficoltà nelle ore in cui la luce è ridotta. Il problema è in graduale peggioramento, la visione diviene sempre meno nitida, soprattutto nel campo visivo centrale rendendo sempre più difficoltose le attività e nella progressione si arriva alla perdita della vista. Da ciò si evince che la persona affetta da diabete dovrebbe sottoporsi almeno una volta all’anno ad una visita oculistica nel corso della quale il medico vedrà con appositi strumenti la situazione della retina e potrebbe decidere un approfondimento diagnostico ulteriore, spesso tramite una fluorangiografia.

Una volta determinata con precisione l’eventuale entità dell’edema e del danno alla retina, l’oculista potrebbe decidere per un trattamento Laser che va a coagulare la parte anomala nella retina, di fatto bloccando la progressione e riportando a livello cicatriziale la parte interessata. In genere il trattamento Laser non consente il recupero della vista che, invece, si ottiene con iniezioni intraoculari che intervengono sui processi alla base dell’edema.

In rari casi occorre sottoporsi ad un intervento chirurgico, soprattutto quando le alterazioni provocano anche alterazioni meccaniche del bulbo oculare. E’ opportuno consultare il medico nel momento in cui ci si renda conto di un peggioramento della vista, il bisogno di più luce per vedere e leggere, quando i colori percepiti sono alterati e soprattutto se ci si avvede di percepire le forme in modo alterato. In ogni caso ribadiamo l’importanza della prevenzione e dell’intervento più precoce possibile attraverso visite periodiche dall’oculista. La vista è fondamentale, rischiare di perderla per trascuratezza è un comportamento poco intelligente ma bisogna agire anche sulla causa: occorre tenere controllati i livelli di glicemia, ricordando che il diabete è una malattia insidiosa che provoca danni in molti distretti corporei.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*