Come trovare l’iPhone spento

Può facilmente capitare di non ricordare affatto dive hai lasciato il tuo Smartphone che, nel frattempo, si è totalmente scaricato e spento, quindi tentare di farlo squillare non è possibile. Succede, una festa durante la quale un bicchierino di troppo ti ha tolto memoria di cosa hai fatto, di dove hai lasciato il tuo Smartphone: l’hai riportato in casa? E dove lo hai poggiato? E se lo avessi dimenticato nell’auto di chi ti ha riaccompagnato a casa o nel luogo della festa? E’ un vero problema,dopo averlo cercato ovunque non lo trovi proprio.

L’iPhone ha un costo piuttosto elevato ma ancora di più sul tuo telefonino hai tutti i contatti, foto a cui tieni troppo per perderle, conversazioni, insomma, tutto. Prima di cedere alla disperazione assoluta, puoi tentare di ritrovarlo anche se è spento: si chiama “Trova il mio iPhone” il sistema offerto da Apple e che consente di agire attraverso la combinazione di sistemi di localizzazione usato con i Cloud.

Il servizio di Apple per ritrovare il tuo apparecchio necessita di un altro iPhone o iPad su cui sia installato lo stesso Account. Trova il mio iPhone è presente di serie su tutti gli apparecchi della Apple ma se per qualche motivo dovesse essere stato rimosso, è scaricabile dalla App Store e installabile in qualsiasi momento. Per utilizzare questo servizio, tuttavia, è necessario che lo stesso sia presente sull’iPhone che stai cercando. Se precedentemente non hai provveduto a questo, la procedura non può funzionare e purtroppo per ritrovare il tuo Device dovrai solo affidarti alla fortuna, tecnicamente non si può fare. Prevenire è meglio che curare, quindi se non hai questo servizio installato sul tuo iPhone conviene che provvedi immediatamente

Come configurare Trova il mio iPhone

La prima cosa da fare è selezionare “Impostazioni” sul tuo apparecchio, poi selezionare “iCloud” e successivamente “Trova il mio iPhone”; troverai un interruttore che dovrai spostare su “On”. La configurazione è già fatta. Se hai agito in questo modo, ora che hai bisogno di ritrovare il tuo iPhone devi  mettere in atto l’azione tramite il servizio Trova il mio iPhone. Con questa configurazione l’iPhone continuerà a inviare periodicamente al Cloud la sua posizione, anche con livelli di batteria insufficienti per restare acceso, basta una carica anche molto bassa. Da un altro iPhone, devi collegarti al sito internet di iCloud e accedere all’account che deve essere lo stesso su cui è registrato l’iPhone che stai cercando. Seleziona, quindi, il pulsante con la freccia che trovi a destra. Devi autorizzare l’uso del servizio e l’immissione del codice di protezione. Sulla schermata principale di iCloud trovi l’icona del servizio Trova il mio iPhone rappresentata da un radar; se richiesto, reimmetti la password e attendi alcuni secondi. Rapidamente verrà visualizzata la localizzazione.

Fai Click su “Tutti i dispositivi” e seleziona “Il nome del tuo iPhone” per visualizzare la sua posizione sulla mappa. Accanto all’icona del tuo telefonino troverai un cerchietto che sarà certamente grigio, che conferma che l’apparato è spento, in caso contrario sarebbe verde. A questo punto sai dove si trova il tuo iPhone e puoi attivare la “Modalità smarrito” in modo che all’eventuale riaccensione la persona che lo ha in mano riceverà una notifica e l’iPhone potrà essere sbloccato solo con il codice personale. Accedendo a questa modalità puoi anche inserire, facoltativamente, un numero di contatto per ritornare in possesso del tuo apparecchio. Hai anche la possibilità di ricevere una notifica sulla tua posta elettronica quando l’apparecchio che cerchi dovesse essere riacceso ma ti auguriamo nel frattempo, grazie alla localizzazione di esserne già tornato in possesso. Vogliamo essere positivi e pensare che il tuo iPhone si trovi in qualche angolo della casa impensabile, l’unico dove non avevi guardato oppure rimasto sotto al sedile della macchina di un tuo amico.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*